La dose di…

Le ondate di odio

sembrano agitarsi perverse

nelle menti mai comprensive

nelle menti mai preparate

ad essere l’equilibrio che tende

l’umano che perde di vita

ogni raggio di luce

ogni imput di saggezza

che comprovino ancora

quanto anche gli ammacchi

procurati dalla non conoscenza

possano prevaricare su ognuno

arrecando solo dolore.

Ma quanta dose puo’ essere

quell’amarezza portata

come simbolo infausto

dell’esser uomini.

Ma quanto bisogno e’ palese

in ogni negarsi amore

predominio del bene assoluto

che pur ci appartiene

nell’esser elevati ad esser partecipi

dentro ogni vita che si nega

sopportando flagello nemico

impedente estensione di luce

quella capace d’esser regina

mentre l’odio toglie solo bellezza

arrancando dentro di morte

quasi fosse lo scherzo di Dio

per cio’ che ci rende mai pace…

  (1476)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag