Intorno…

Il mare cosi’ chiazzato

di scuri toni a strisce

sembra percorso da un pennello

creante quei chiaro scuri

nella superficie cosi’ mossa

da un vento tenue e passeggero

che crea quel vedere attraversato

da mille e piu’ tonalita’.

S’espande innanzi maestoso

nel suo afferrante esprimoso

di qualcosa da individuare

proprio come fosse dal muto

quella chiacchiera di toni

che s’alternano ai silenzi

profondita’ che e’ sintonia

con una me cosi’ apertura

verso il capirne sussurro.

L’Universale innanzi a me

che oltre ad essere cosi’ visibile

e’ soffice di carezze al cuore

che brama quella dolcezza

che il mare mi rimanda cosi’

nella sua semplice espressivita’

non di cosa ferma e stabile

ma nel significato che devo capire

da quella bellezza espansa

che forma l’irraggiungibile anima

d’un Universo pulsante

come me e’ vivo

come me e’ parloso…

  (347)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag