La nave…

Portare in giro nel mondo

la nave della tua vita

nell’impervio di scoprirne

il senso di te e del tragitto

non e’ indice d’eta’

quella destrezza dei comandi

che sono sogni e arrese

che sono arrivi e partenze

che sono gloria ed infamia

che sono amori e disonori

che sono lotta e pace

che sono gioia e dolore

che sono morte e vita.

Destrezza e’ vivere tutto

il piu’ e il meno con qualita’

quella verace d’una fortezza

tale che puo’ guidarti sempre

proprio nella costante eterna

di un te stesso che ha il coraggio

mai piu’ paura d’esser incapaci

destreggiandosi nel vento sempre

come vele che si spiegano gonfie

di quell’orgoglio d’esser vita

come navi… come prue ardite

capaci d’esser equilibrio nella rotta

quella che ti porta al porto.

E’ un porto che t’accoglie

e’ un porto che t’abbraccia

mentre sai che sei arrivato a vivere…

  (396)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag