Quel “pluff”…

Il sole…ancora chiuso

da nuvole bianche dense

a poco a poco squarcia

quell’opaco deciso assai

a scherzare di movimento

ghermendo nella magia

quella bacchetta dissolvente

che in un attimo meraviglia

fa risplendere ogni cosa

di quel luccichio fatato

dentro il colore vivo

d’ogni cosa rischiarata.

E’ un colpo ben assestato

quel “pluff” di coercizione

che comanda al Signor Sole

di esplodere dentro l’inpenetrato

di quelle dissolvenze anche umane

quando d’improvviso si decide

e l’istinto cosi’ forte guida

a prendersi la mossa giusta

per chetare l’angoscioso percorso

con una piega ben diversa

frutto di un diapason che vibra

nei cuori restii ad esser amore.

Reclama il divenire

con quell’arguzia d’efficacia

quando sintonizza il percorso

deviato dalla riflessione

che il cuore della vita

mai piega alla dissolvenza…

  (1962)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag