Che vivono…

Il dolce andirivieni

delle onde allegre in se’

che esplodono d’odore

che vivono di ritmo

in quell’uguale mai uguale

che ogni attimo crea

nella magia d’esprimere

il canto del mare.

E’ un incanto udire

nell’abbandono delle pieghe

di quei limiti cosi’ forti

che impediscono tante volte

l’ascolto e la vita

dentro ogni anfratto nascosto

che fa fatica sempre

ad emergere di totalita’

anche quando serve a conoscere

quel non vuoi riconoscere

come limite fuorviante di te stesso.

Il dolce assaporato dentro

e’ la panacea del dolore

quando negarsi la vita

strattona l’istintiva permanenza

in quel dolore vittimistico

che serve a poco e niente

se non si cresce attraversandolo

se non si capisce affatto perche’ tanto

quando dolore diventa gioia

in cio’ che apre quella chiusura

al negato che prevale…

  (627)

One thought on “Che vivono…

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag