Il poi…

Il sole ancora alto

sembra aver perso calore

in  quell’ombrato lontano

che permea l’intorno

allorquando ne segui

il corso naturale

conseguente al dopo.

Sempre tempi umani

definizione del poi

ed anche nell’adesso

come se fosse definibile

dentro l’immensita’ che varia

la quantita’ e la qualita’

in quelle stature marmoree

della mente prigioniera

mai attenta ai minimi

in quelle frazioni d’eterno

che rispondono davvero

senza bisogno d’esser intrappolato

da definizione dentro l’emozione.

Dentro ognuno

nel posto dell’immensita’

c’e’ il nascondere dell’eternita’

come se non potendola fermare

la bloccassimo ancor prima

che possa ergersi a comando

dentro la sacralita’ che risponde

ogni volta che ci permettiamo

d’esser solo mossi

da qualcosa che…non vedi…

  (798)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag