La salita…

La scaletta che sale

arrampicata su

verso la cima del monte

che segna il confine

tra cio’ che traccia

nel definito vedibile

e tra cio’ che e’ aspirazione

d’una salita consapevole

d’altri arrivi interiori

che per altro sono resi

invisibili da raggiungere.

Quante scale sono li’

invisibili nell’inerpico

ma che si formano di senso

tra incertezze di fatiche

e certezze di desiderii

che sono riempiti da volonta’.

Quante scale fatte di fretta

magari con l’impulso di arrivare

forse per primi alla cima

per gustare una vittoria illusoria

che la fretta ha creato sicuro

quando con veemenza

…volevi arrivare

ad essere il primo…il campione

e poi…mestizia e’ li’ in cima

quando capisci d’esser stato precipitoso

e la vita ti stoppa com’altro.

Quante scale e’ questo cammino

e quanta fatica ci vuole a salire

per godere la cima del monte…

  (1744)

6 thoughts on “La salita…

  1. I am actually delighted to read this webpage posts which includes lots of valuable data, thanks for providing such statistics.

  2. Pretty great post. I just stumbled upon your blog and wanted
    to mention that I’ve really enjoyed surfing around
    your weblog posts. In any case I’ll be subscribing to your rss feed and I hope you write again very soon!

  3. Howdy! This article couldn’t be written much better! Looking through this post reminds me of my previous roommate!
    He continually kept talking about this. I am going to send this information to him.
    Fairly certain he will have a very good read.
    I appreciate you for sharing!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag