La distanza d’anima…

La distanza d’anima

e’ sempre relativa al sentire

quella vicinanza palesata

anche se si e’ lontani nel corpo

ma cosi’ intrecciati nel risveglio

che sembra fattiva la presenza

di chi effettivamente non c’e’

ma in realta’…esiste.

Nel dipendere dall’anima

la distanza e’ davvero opzione

quando l’afflato delle simbiosi

sono l’elettivo che hai afferrato

che apre anche le…irrealta’

e allora…cosi’…anche i sogni

possono esaudire davvero.

Anche se mai dovessero” esaudirsi”

ti hanno reso comunque servigio

nell’opzione che ognuno da’

alle dimensioni della proiezione

come un fotogramma che vivi

anche se quel relativo di misura

sembra strattonare con la mente

quell’anima d’ognuno preposta

a conquistare le singole realta’

riempiti di tanta verita’

perche’ vivi nel sognarla

quella vita che sembra spezzata

mentre col filo trasparente

di proiezione d’anima

vivi il giorno dividente

riempendolo di sogno vivo

e…sei sazio di comunione

che solo l’anima raggiunge

oltre il confine che

…distanzia i preconcetti

che pregiudica purtroppo

il credere che…sia possibile.

  (673)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag