Apparente…

L’immobilita’ apparente

e’ invece quel luccichio

che nelle onde cosi’ pacate

smuovono lo sguardo

che intravede la sottigliezza

di quei tanti moventi sinuosi

che paiono dolcezza colpente

l’anima che s’incanta

ad aprir anche lei…piano

la gioia dell’attimo

che mentre e’ tuo…sparisce

per diventare gia’ ora…passato

un secondo fa gia’…passato.

La frazione di sintonia

e’ proprio cosi’ intensa

che non si disperde nella parola

che non si piega al dimenticarla

per quanto e’ bellezza trascesa

che lascia dentro solo incanto.

Perdersi dentro quel luccichio

e’ pace che s’apre

ad accettare il dopo d’accadere

con una fede nella speranza

che questa anima viene ascoltata

da tutta questa bellezza intorno

che mi risponde silenziosa ma viva

mentre il gruppo di gabbiani

urla verso me d’un assenso

che l’Universo parla con me

che l’Universo e’ solo grande…

  (364)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag