Inebriante…

Un profumo inebriante

inonda di densita’

in quell’intenso che s’espande

mentre costeggio via deserta

nell’immensa natura

che sembra accogliermi festosa

nel cinguettio cantato

da nascosti uccelli tonanti

in quel gorgheggio significativo

della vita che continua

ad esser pronunciata nella vivezza

di cio’ che ode il mio ascoltare

nella melodia che si rincorre

quasi a garanzia d’altro me

nell’oltre cosi’ proficuo d’amore

proprio a me diretto di qualcosa

che m’appartiene e poi svanisce.

E’ quella pacifica arresa

ad esser intrisa solamente

d’anima che traspare

attraversata dall’ignoto

mentre ne sento tutto l’agio

d’esser spettatrice di bellezza

quella che s’intreccia con me

mentre chiusi gli occhi lievemente

sento la pronuncia di parole

portate cosi’ dal venticello

che attraversandomi totale

pare abbia quell’ardire

d’abbracciarmi solamente…

  (433)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag