Parlare…parlare…

Quel parlare…parlare…parlare

in mille parole che si inseguono

con nesso…senza nesso

con logica…senza logica

in quella valanga di pietre

che sembrano prevaricare

l’ascolto vero di te stesso.

E parlare…parlare…parlare

senza mai dire verità

senza sostare un attimo

nella perplessità di dirsi

in una sola e unica domanda

…che sto dicendo

…a chi voglio nascondere e cosa

…con chi mi confronto.

Non c’è spazio nei pensieri

in quel susseguirsi di parole

che inondano l’esser cosa

che riempiono di senso alla fine

…nell’immagine di perfezione

con quell’editto tra le parole

che vorrebbe significare altro e oltre.

E’ nascosto un perchè di fame

nel cercare l’aggregazione

nel non trovare nel silenzio

…la sottigliezza di te stesso

…la finezza d’un altro compito

che non è fuggire dietro parole

che non è giocare al dove sei

che non è certo silenzio

ma solo parlare…parlare…parlare.

  (889)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag