Del mare…

Sciabordio del mare

innocuo dentro la dolcezza

che apre il suo sipario

mentre percorre la vita

nell’immedesimazione illusoria

d’esser stati bravi a recitare

quella tal parte imparata a memoria

mentre niente di spontaneo

e’ il percorrerne con la mente

nella perdenza d’anima

sempre piu’ fittamente dimenticata

nell’oblio del tempo

tra aperture e chiusure

di quel drappo sipario

quasi sempre liso e polveroso

in ogni gesto che ne comprova

quando c’e’ piacere o dolore

d’una recita ben articolata

allorquando s’alternano di verita’

nello sguardo lacrimoso accomunante

tra attori recita e personalizzazioni

di ben noti drammi esistenziali

che uniscono le illusioni

d’esser pure assoluta verita’

mentre l’illusione ci rende falsati

dentro l’inaudita beffa perpetuata

ad esser forse grandi di piccolezza

mentre l’infinito viene ridotto a puntino

cosi’ che nell’immedesimarsi

restiamo diversamente visualizzati…

  (367)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag