Isole…

Sovrasta giù in fondo

tra montagne chiare e scure

tra puntini bianchi di case lontane

tra la costa che cinge il posto

ecco…sovrasta qui vicino

…l’isola prepotente

che sembra azzerare l’incanto

di tutto ciò che è visibile

nel lontano che guardo.

Alta e rocciosa

lambita da mare agitato

sembra così sola messa lì

quasi che… la sua presenza

dovesse spiegare qualcosa.

Forse che siamo noi stessi

…isole prepotenti

in quei continui atti dovuti

che facciamo… come la violenza

…delle onde schiumose su essa.

Forse che siamo noi stessi

…isole di solitudine

accecati da finto essere insieme

perdenti di verità che si nascondono

soli…nell’infinitezza dell’unicità

neanche ci sfiora il pensiero

anche se quelle onde arrabbiate

ci gridano sempre…esisti.

Forse l’isola stamane è meno sola

ci sono io che la guardo tutta

e sono onda amica di quanto l’amo…

  (314)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag