Galletti…

Quanto ego in quei maschi

…galletti di presunzione

che sembrano guardar le donne

pesando solo di un universo

l’attribuzione di sesso

che sembra a quel galletto

l’arrivo della mascolinita’.

Non capiscono invece le differenze

tra le oche giulive da esposizione

che le squalifica come umanoidi

nell’incapacita’ di porgere

altro di sola merce esposta.

Corteggiano i galletti impudenti

che credono pure d’esser stati scelti

per doti che sicuro neanche hanno

nella carenza di capacita’ effettiva

quando scaricano solo gestualita’

sporcando se stessi e l’altro

d’inutile e inutile svuotamento.

Meglio far da se’…direi

meglio non rischiare malattie…direi

meglio guardare altrove…direi.

A che serve usare il maschio o la femmina

senza provare gusto altro

se non che niente di qualcosa

quello che squalifica o qualifica il genere umano

come eletti che…provano ad esserlo

nella loro unicita’ non nel disprezzarsi

nella loro universalita’ non nella pochezza.

Galletti egoisti e perdenti

sono il simbolo dell’abitudine a sporcarsi

con quella diffusa usanza di maschietto

quello che la mammina dice che e’… il mio!

Quanto orgoglio mal posto in un mondo

quello fatto di questa dimostrazione di

…oltraggio all’anima

…non rispetto di una persona

anche se oca…vuota a perdere

anche se mirante… ad un portafoglio

anche se lasciva…dissoluzione di atteggiamenti

mentre s’oltraggia comunque un mondo

considerando tutto l’uguale d’una realta’ diversa

direi…ben diversa! (349)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag