Incontro…

L’aria frizzantina

dopo la notte temporalesca

e’ tersa di pulito

quasi che la pioggia intensa

abbia spazzato via impurita’

e respirare e’…allegroso

incontro al passo svelto

che si avvia spedito

incontro all’infinito

che si prospetta ardito

nei colori netti dopo la pioggia.

E’ la celestita’ dinnanzi

che muove la felicita’

quasi che s’apre accarezzata

dalla purezza netta d’infinito

che pare un altro posto

questo cantuccio mio amato

dove espando il mio cuore

verso la sintonia dell’altrove

che si svela ogni volta

abbracciandomi nell’emozione

d’esserci ancora a gustare

il precipitar dentro me stessa

nell’oblio della ricordanza

quando le porti dentro le ferite

ormai lenite dal dolore

macerato giorno per giorno

nel ricordarle a volte

cosi’ pochezze che…le fuggi

non mascherandole mai

di rimpianto o rimorso

ma affrontate come pienezza

d’una vita in crescita

che scegli altri parametri

oggi piu’ consoni d’evoluzione

in quel migliorativo d’ognuno

che cresce nonostante tutto

anzi ne anela in ogni giorno

in quel nuovo che sai accostare

nell’anima…nel suo giusto posto…

  (433)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag