Quei gorgheggi…

Il cinguettio d’appena giorno

e’ cosi’ dolce nel farti sorridere

perche’ distrae il pensiero

quello che devia la bellezza

perche’ parla nella testa

e segue il suo filo di parole

quelle che ascolti dentro te

ma che non serve poi a molto

visto che distoglie l’umano

dalla bellezza del risveglio.

Quanto parla il pensiero

nei milioni di tue considerazioni

rappresentative della tua storia

quella che ti racconti sempre

per sentirti unificato di senso

quasi fosse la cosa piu’ importante

quell’avere senso nell’illusione

quella di pensare che sei

mentre non sei che niente.

Ora…man mano…sono due e piu’

quei gorgheggi alla luce

d’un giorno ancora da vivere

cosi’ tuo che neanche lo sai

disattento e maldestro

verso la tua di vita

caro uomo…che dormi

mentre la vita ti chiama

per la luce d’amore per te

mentre uccidi la tua anima

rifugiandoti nel pensiero d’essere…

  (775)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag