Ne’ piu’…ne’ meno…

Concerto che si poggia

ad esser di bellezza assurto

a gloria dell’immenso aperto

quando e’ cosi’ sincera ogni belta’.

E’ il bearsi cosi’ grande

quando l’attimo di vita

sembra premiarti ancora

proprio perche’ ne senti alito

che prescindo dalla vivezza

perche’ e’ consono al mistero

d’esser spettatori e partecipanti

alla facolta’ che ti fa scegliere

quell’esser vivi che sorvola

quella mortalita’ insita in ogni

quando si nasce per poter finire

quel compito affidatoci e preso

con quella responsabilita’

…che appartiene

non alla distrazione

non al superficiale

non al non rispondersi

non al frastuono

non all’ingratitudine

perche’ non hai voluto capire

quanto ogni tassello e’ quello

ne’ piu’…ne’ meno

come combacio del mistero finale.

E’ cosi’…ne’ piu’…ne’ meno

d’una grande vita che prende forma

in una pietra…in un’onda…in un fiore

e persino in un uomo…si’…ne’ piu’…ne’  meno. (612)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag