L’oblio…

Porgere gratuitamente cattiveria

sembra l’etichetta d’oggi proprio

quando l’ego nelle singole storie

prevale sulle cose d’anima

che viaggiano con altre vibrazioni.

Liberta’ e’ il loro simbolo

amore e’ il loro esistere

lealta’ e’ il loro dispiego

verita’ e’ il loro spessore

credere e’ il loro vitale

mentre per l’ego manifesto

e’ cio’ che non e’…sinonimo

di quella negata ammissione

che non e’ passione d’intenti

che non e’ nagazione di vita

che non e’ mancanza di obbiettivi

ma solo perdurare nel  dimenticare

d’appartenere al mondo

d’appartenere a se stessi

ognuno pieno d’anima adulata

proprio perche’ se ne capisce senso

proprio perche’ quello spessore trasparente

…identifica la creazione

d’un umano che afferra i significati

e s’aggrappa ad essi come pazzo.

E pazzo e’ l’uomo etichettato

quando libera catene e riesce ad esprimere

tanto e piu’ di cio’ che diventa l’oblio

ed e’ oblio d’amore

ed e’ oblio di sola realta’…

  (708)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag