Cosi’ incisa…

L’odore d’erba

appena falciata

sembra cosi’ incisa

nella memoria d’antico

che e’ dentro noi.

Chissa’ se qualcuno

si e’ mai rotolato dentro

nella morbida terra denudata

quando e’ rasata e felice

nell’esser proprio distesa

provando quel gusto rinato

di esser sensibili al tocco

con la freschezza di umido

che trapassa l’arsura

quando la sensazione d’esser

ormai…macchine

programmate per respirare persino

ci viene regalata la spinta

quella dell’antica umana specie

ch’era tutt’uno con la terra nuda

piegata al suo comando fruttuoso

di dono speciale d’amore

terra…ch’odori d’amore

terra…che porgi te stessa

terra…che soffri di mancato uomo

assai poco Re di se stesso

anzi direi molto ligio ad altro

fuggente…perdente…arreso

flaccido di carne troppa

cosi’ piegato che e’ tristezza…

  (391)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag