“Optional”…

Carenza e’ un significare

il risultato di scelte

ma piu’ di…”non scelte”

perche’ nessuno e’ capace

d’esser lineare nei comportamenti

al cio’ che si sente dentro l’anima

facendo i conti con un’interiorita’

quasi inesistenza nei zoombie

che popolano la Terra

cosi’ fifoni da non vivere mai

in coerenza ma nel caos totale

che rende inutile il proprio percorso

fino a che non si e’ capaci

di riscatto dentro la coerenza

che appare come un “optional”

nell’atto di sopravvivenza mai vera

perche’ manca il coraggio d’essere

facendo pure una gran recita

d’impatto significativo di sofferenza

nel vittimismo cosi’ evidente

di cio’ che ha creato mai felicita’.

La felicita’ e’ un diritto non un “optional”

nell’atto d’acquisto della vita

e’ cio’ che rende dono ad essa

mentre risplende la luce propria

capace d’elevare quell’incoerenza

imparando ad essere scelta

ogni volta in coerenza d’anima

non altri bisogni umani

che rendono bestialita’

al chiamarsi “uomo”.

  (618)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag