Serie…”Per Amore Unente”.

Non concedere a nessuno

quel potere di renderti

…infelice

e’ cio’ che fino ad ora

si e’ perpetuato ripetutamente

perche’ ti ho dato io accesso

nell’elevarti a potere

mentre neanche su te stesso

sei capace di comando.

Ti ho dato un valore inesistente

levando a me serenita’

levando a me obiettivita’

cosi’… coprendo la verita’

che forse non meriti tu davvero

nessuna forma di rispetto ed amore

che non dai in primis a te stesso

figurati se puoi darlo agli altri.

Tutto cio’ che non sei

e’ perche’ non puoi…non c’e’ volonta’

e’ perche’ non vuoi…non c’e’ la domanda.

Nessuna evoluzione avviene sola

ci vuole il desiderio

ci vuole il volere.

Il vino o similmente… cio’ che abusa

nella dipendenza di solo debolezza

e’ cio’ che e’… importante

perche’ ti meritava di nascondiglio

nel bere c’era l’oblio

nel bere c’era la scusante

e…non e’ paura d’amare

ma proprio incapacita’ insita

di donare a se stessi potere decisionale

e va bene cosi’…se e’ la tua volonta’

muori affogato nel potere dell’alcool

lui… t’ama piu’ di tutto

lui…e’ piu’ bravo di me

lui…e’ tanto dolore…e’ tanta tristezza

lui…e’ solo pianto dell’anima!

 

Analizzo:

Una coppia tenuta insieme da un’alleanza patologica non e’ un’eccezione

poiche’ in tutte le unioni ognuno incarna le difficolta’ dell’altro componente.

In questa dipendenza da alcool, si proietta per il dipendente da sostanza,

l’inadeguatezza alla propria interiorita’ che, nell’incapacita’ di lottare,

non si occupa di guarire le parti dell’anima che soffrono in maniera abnorme

ma neanche s’accorge di essere cosi’ sofferente da dover stupire se stesso

punendosi di esser vivo senza appropriarsi della verita’ che si e’ purtroppo

“fuori controllo”.

L’inadeguatezza e’ tale che s’adotta il silenzio diventato baratro come unica

arma che si utilizza verso l’altro esprimendo vittimismo nel raccontarsi da soli

la propria Storia,fatta ad hoc,raccontata a iosa, per una sorta di giustificazione

che possa creare il riflesso di un amore che non arriva a sciogliere il muro omertoso

di emotivita’ cosi’ tanto repressa.

Il silenzio della coppia ,annullando l’altro,lo nega financo della sua essenza,e lo spinge

nel desiderio del non esistere piu’ che appartiene al negante di se stesso che,non

volendo quel”se stesso”,e’ cieco e sordo ad ogni imput diverso dalla propria dipendenza.

Il cieco,abbagliato dal proprio Narcisismo,muore guardando il suo sogno mentre

l’incapacita’ di persino amare un altro resta la condanna a che scompaia nel lago

fatto di sostanza…

L’amore io credo che…comunque ed in qualsiasi modo, puo’ far miracoli, nel

porgere all’essere umano il riscatto alle proprie limitanti occasioni, che nello

spreco di luce irradiante, lascia al buio anche chi non vuole vedere perche’ ha

dimenticato  che e’ nato VEDENTE.

L’amore e’ l’unica certezza d’arrivare a capire quanto siamo creature meravigliose

venute sulla terra perche’ arrivassimo a capire tutto il cio’ che e’…

Ecco perche’ lo chiamo U N E N T E!!!!!

 

  (1443)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag