Il dovere…

Le barche si rincorrono

lasciando dietro se’

quella scia che l’identifica

a secondo della velocita’

a secondo delle virate

quando il mare cosi’ striato

diventa la fantasia direzione

di percorsi liberi d’essere.

Sulla terra ferma

mai e’ cosi’ gioia

nel prendere direzioni piacere

quando si e’ liberi di farlo

senza intralcio di ferire

senza invidie di posizioni

quando mai si considera

…quella scelta da fare

facile d’accordo esemplare

di pace e serenita’.

Sempre si e’ obbligati a qualcosa

che mai dipende dal volere

ma da quel dovere palettoso

che devia tante volte

le aperture verso l’alto.

Il coraggio e’ proprio quello

…prendere per se’

le decisioni ottimali

che siano garanzia

nei desideri combaciati

mai a quel comune modo

d’esser protagonisti o schiavi

di siffatte catene esistenziali

quando poi il primo giudizio

in un senso o nell’altro

lo facciamo gia’ da soli

quando s’opta nelle direzioni

ottime di quadratura d’animo

perche’ quando la senti

e’ una bussola fenomenale…

  (668)

2 thoughts on “Il dovere…

  1. Heya i am just the very first time here. I found
    this board and i also find It really useful & it helped
    me to out a whole lot. I hope to offer something back and
    help others as if you aided me.

  2. Wow that was unusual. I just wrote an incredibly long comment but
    after I clicked submit my comment didn’t appear. Grrrr…

    well I’m not writing all that over again. Regardless, just wanted to say great blog!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag