Far viaggiare…l’idea….


Il gusto di pensare

fa viaggiare quell’idea

come un fruscio

che deve diventare suono

a volte…eco che rimbalza

a volte…zanzara che schiacci

tante volte..pensiero e basta.

In una giornata sempre è

…un pensare frullante

che rende voce ai neuroni

che sono lì…a funzionare

in una connessione “sinaptica”

in un perdere di sè tante volte

…il dono d’aver cervello.

Come stupide cose

non recepiamo quella voce

come quel ticchettio veloce

di quel risveglio del creare.

Si crea poesia e romanzi

si crea armi e distruzione

si crea bontà nei gesti e pure cattiveria

si crea lavoro con la testa

quella che è connessa

nel far divenire l’uomo

quella specialità assai gustosa

se…rendi voce a ciò che sei

nel gusto di pensare

far viaggiare l’idea…

  (374)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag