Verdi di pienezza…

Le foglie…verdi di pienezza

danzano felicita’ del vento

che smuove la realta’ fino a dentro

procurando movimento anche al verde

che s’accosta alla piacevolezza

di corpo che non esiste ma…pare

debba avere comunque riscontro

con la sofficita’ di pensieri

che accarezzano di fantasia

la figura dell’amato che…sorride

quasi che dal verde spuntasse vero

quella similitudine d’anime

quella persino di corpi illimitati

che…incontro al vento soffio

pare risorga d’empieta’ ascoltata

mentre rimane solo l’accarezzo

di rughe riccie intorno ad occhi

che paion stelle d’amore all’improvviso

mentre pagliuzze dorate di sole

sono l’oro della mia anima

che incastona il diamante mio

proprio nel profondo dell’inconscio

che sorride di ritrovato abbraccio

quando la vita restituisce il tolto

ed il dolore tanto grande sparisce

nell’attimo di ritrovar nella fantasia

la risposta dell’Universo amabile

che nella sua prodigalita’ regala

per ogni dolore poi la gioia

per ogni buio poi la luce…

 

 

  (432)