Cio’ che non e’…

Il dolore non e’ cio’ che si e’

…quando viene usato

per solo udire la sua voce

nell’ascoltare di se stessi

la bugia esistenziale personale

atta a impersonalizzarlo

nel modo piu’ subdolo possibile

dentro il gioco delle parti

ogniqualvolta non ci si accorge

quando l’insidia e’ proprio

…abboccare all’amo dell’ego

a cui piace che si diventi infelici

senza mai trascendere dal passato

che…”s’appolipa”…senza lasciarci mai

dandogli quella forza esemplare

che nasconde la vera essenza

fatta di leale arresa

mentre accettarla gia’ e’ vittoria.

Il dolore e’ proprio vivo

quando non si abbandona mai

la coercizione fatta di un programma

che c’identifica erroneamente

in…persone incapaci

strette nella morsa del dolore

compiacendosi persino di soffrire

senza capirne poi il perche’.

Sembra che frammentare l’uomo

sia la coercizione collettiva

da cui poi non riuscire a liberarsi

pare sia quella condanna all’infelicita’.

  (539)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag