L’artificio…

Ego…senso d’identita’.

Ego…tanta bugia.

Ego…tanto artificio mentale.

Nella lungimiranza di conoscenza

che mai palesa l’assoluto d’essa

nella mediatica appartenenza

a cio’ che non e’ affatto realta’.

Giocare e’ cosi’…vivere

come fossero dadi le possibilita’

mai scelte per rappresentarti

ogni volta che sorvola quell’idea

che di grande non ha poi tanto

non avendo mai scelto la vita

ma…di morire a poco a poco

nello stillicidio d’ogni attimo

mai vissuto per cio’ che e’ in se stesso

nell’essenza d’un pensiero

che rende di te solo ego.

Ego…costruito per esser finto.

Ego…colmato da paura d’essere.

Ego…coercizione d’un programma.

Nell’espansione d’una misura-tempo

creazione d’altra illusione

mai refrattaria d’uno specchiarsi

con quell’immagine rappresentativa

dove essere vitali accomuna l’insulso

a quell’intelligenza altra

cosi’ poco affinata e resa verita’

frammista d’un frammento inutile

che cosi’ si piega a diventare scheggia…

  (278)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag