Nella sua rabbia…

Il mare che s’agita

arrivando a rubare

pezzi di spiaggia

che l’estate ha riempito

di folla multicolore

nei costumi cosi’ fattezze

di corpi neri d’abbronzatura.

Stamane e’ grigio il mare

nella sua massa arrabbiata

quasi che l’esprimer se stessa

fosse finalmente quella sincerita’

che manca persino nei rapporti

quando non si dice mai il pensiero

ingoiando disappunto che s’inghiotte

come l’amaro d’una medicina

che guarisce comunque mali.

Speciale e’ la rabbia

cosi’ palesata apertamente

nell’agitato che si smuove

della staticita’ perenne

di cio’ che non vuole espressione

cosi’ che tutto tace dentro

anche quell’animosita’ creativa

di cio’ che davvero si e’.

Speciale e’ l’opportunita’

di sapersi esprimere davvero

senza fingere un ottimale

che copre la fanghiglia d’irrisolti

cosi’ che la pace e’ solo

fulgida apparenza da dentro…

  (772)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag