Nel vivere…

Il disagio d’oggi

di…non sapersi rapportare

con la vicenda vita

credo sia il peccato individuale

di quella morte interiore

che impedisce proprio la vita.

E’ un disagio di fragilita’

che mai si affronta

per quella paura d’accettare

che siamo pure cosi’

quando anche solo ammetterlo

potrebbe essere la cura di se’

che prende visione d’una limitazione

fuorviera solo d’infelicita’

nella solitudine del silenzio

scelto per scomparire al mondo

anche se ogni volta c’e’ un tentativo

d’essere nell’uguaglianza

uguale agli altri che sono illesi

nella forza di sopravvivere

anche se afflitti da pesi esistenziali

che non sono zavorra inutile

ma affronto di personalita’

che ci distingue cosi’ nettamente

all’uno o all’altra sofferenza

che dovrebbe unirci tutti

non dividere con disamore

cosi’ evidente nelle mancanze di se’

che…se le conosci puoi combattere

nel vivere solo vivere consapevolmente.

  (375)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag