Svelato…

Depositare nella ricchezza

quel nuovo piglio  costruttivo

d’un essere nel presente

vivificato da nuovi istanti

che si posano leggeri

permeati da speranza

quella che rende vivezza

al cio’ che vuol morire

per quell’interrogativo di domanda

che riesce a dare serenita’

allorquando raccolta l’anima

la depositi come una corrispondenza

che rivela istante dopo istante

il susseguirsi di pensieri

quelli che depositano sempre

quella sollecitudine ad amarsi

per cio’ che sei davvero senza velo

quello che insinua sempre il sopraggiungere

di arrivi oltre i quali non osi

perche’ educato con maestria

ad essere poco affine alla verita’

che il velo d’ombra fitta

arreca al cio’ che s’intravede

nel peccare d’intelligenza

per aver guardato oltre il divieto

d’esser per lo meno coerenza

mentre il tragitto diventa ostico

senza la speranza amica

che illumina il residuale d’ombra

d’improvviso svelato dal mistero…

 

  (347)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag