Ad Enrica S.

Sentire dopo trent’anni

l’amica persa nel cammino

e’ la gratuita’ dell’Universo

che pesa sempre il dato ed il tolto

con quell’amore a noi sconosciuto

che s’esprime all’improvviso

in uno squillo inatteso

che diventa voce dolce

attraverso ricordi fatti di noi donne

capaci sempre di ricominciare

con la conquista della vita

cosi’ sempre prodiga di doni.

Abbracciarci con le voci

e’ l’affetto spontaneo d’un ritrovarsi

dopo le nebbie del dolore

che ormai son li’…solo ricordo

mentre ci raccontiamo nel sorriso

fatto di quelle affinita’ insite

allorquando riuscire a dirsi

quanto coraggio e’ vivere

ma di piu’ quanto…esserci

…colme di gratitudine

…colme di pace

ed abbia oggi l’effetto di un arcobaleno

mentre dopo tutto ce l’abbiamo fatta

ad essere…speranza

ad esser…simboli

ad esser…donne forti.

Grazie Enrica

presto ci rivedremo…

  (1217)

One thought on “Ad Enrica S.

  1. Pensieri lontani e affetti vicini sono emozioni che mi hanno sconvolto l’intera giornata pensando che niente è perduto ma tutto è ritrovato. Grazie Giandita, amica mia, sembravi lontana e smarrita ma eri piu’ vicina di quel che pensavo. Non ti perderò mai più.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag