Paragonabile…

L’isola cosi’ deserta

visibile per quanto e’

sembra paragonabile assai

a cio’ che mai sovviene

paragonabile alle individuabilita’

che…altrettanto desertiche

sembrano essere presenze

nell’assenza continuativa

di visibilita’ cosi’ oggettivata.

Desertiche assenze

..arse ed inaridite

da cio’ che apparenza vuole

in quel mai concepirsi reali

in quanto uguali nei risvolti

di tante vite cosi’ anelanti

acqua che uguaglia ad Amore.

Con Amore si puo’ cambiare

rendendo fertili i deserti

rendendo vita alle morti

scegliendo come e perche’

…voler essere per essere

e…non essere attraverso la paura

per sentirsi non colpevoli

d’esser terreno di semina

…non isole deserte

aride e rocciose di spuntoni

dove mai cresce vita

ma…si puo’ edificare dentro la scintilla

quella primordiale dell’inizio

dove Amore era solo vita…

  (377)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag