Fluttuanti…

Le onde fluttuanti

nella spuma frizzosa

segnano il percuotere

del denso picchio d’onde

che mangiano la spiaggia

nell’arrivar cosi’…di fronte

all’agitato da guardare

mentre ascolto il susseguirsi

nei flutti del mare si’ blu

che…arrabbiati di vento

sono solo odore che sale

fino a sentirne la densita’

d’un serpeggio cantoso

che m’invita ad esser migliore

che mi chiama d’amore

…quello sacro per me

…quello discreto per me

creato per darmi felicita’

creato per insegnarmi ancora

quanto valore aggiunto puo’ essere

la condiscendenza al mistero

nel suo essere grandemente parte

d’ogni divenire che t’accresce

d’ogni palpito che si poggia

d’ogni onda d’altro che si crea

tra i pensieri uniti d’anima

tra anime che riescono ad essere

quel tanto di tanto percorso

che t’annovera di sostanza

quando permetti d’esserlo…

 

  (578)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag