D’impulso scrivo…

D’impulso scrivo stamane

di quanta rabbia non affrontata

induce l’uomo a colpire il simile

per ascoltare solo l’istinto di morte

molto piu’ facile da esprimere

quando non si conosce chi si e’.

Il compito personale dell’uomo

non e’ far prevalere facilmente

quella propensione di dottrine

alienanti la sacralita’ dello scopo

che e’ quello della pace costruita

dentro…proprio a poco a poco

dentro…perche’ le azioni non siano mai

bestialita’ che non ci compete come specie

in odio che ha origini molto piu’ profonde

mai trascese perche’ e’ piu’ facile

farsi strumentalizzare che usare altro

proprio quella conoscenza di cui parlo sempre

che c’innalza quel gradino un po’ piu alto

che mere individuazioni pure legittimate

da una falsata identita’ che non e’ dell’uomo.

Quanta stima per se stessi ci vuole

nella necessita’ d’essere in crescita

d’essere magnificenza conseguenziale

nel salto quantico delle proprie scelte.

Ma…si ha il coraggio di scegliere

ma…si prova solo un po’ ad evolvere

in quella divinita’ personale che diventa

l’eguaglianza di tutti per ascoltarsi

nell’inaudito sentire quell’anima

guida d’ogni percorso finalizzato

allo scopo di per lo  meno conoscersi

avendo stima di se stessi come uomini.

Possa il tempo fare da paciere a chi

ramengo d’idealita’ possa davvero

…diventare amore!

Il mondo tutto ne ha bisogno.

  (275)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag