Il pesciolino…

I vortici dei pesciolini

a galla…col capino fuori

sono liberi di vagare

nell’immensita’ che li contorna

quasi felici direi

…d’esser pesciolini.

Esser pesciolini

…essere umani

nella differenza che c’e’

quella specie d’affinita’

che li rende vincitori

rispetto all’uomo che e’ perdente.

Nei pesci c’e’ consapevolezza

d’esser divorati dai piu’ grossi

d’esser pescati e mangiati

d’esser prede in ogni caso

mentre nell’umana realta’

non si e’ pronti mai ad esser divorati

non si accetta mai d’esser pescati

non si e’ consapevoli d’esser prede.

Il pesce e’ libero…l’umano mai

il pesce sceglie…l’umano mai

il pesce sa chi e’…l’umano mai.

Eppure e’ un pesciolino

eppure e’ l’uomo

neanche nella grandezza d’esserlo

neanche volendo essere liberi

si e’ prontì…al rischio della liberta’.

Il pesciolino e’ nel blu

e noi…tra sbarre d’incompiuti.

 

  (367)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag