Nell’onda interiore…

Il contrasto e’ innanzi

…mare blu d’infinito

…montagne luccicose nel riverbero

mentre il sole illumina i colori

rendendoli solo parloso silente

nell’onda dell’interiorita’

assalita da pace e pace.

Un aereo sfreccia felice

libero d’essere se stesso

mentre s’accosta alle nuvole

cosi’ bianche d’apparire sofficita’

…quasi un cuscino

dei sogni d’ognuno che s’arrampicano

nella timidezza dentro poi…sparire

…troppo belli per esser reali

…troppo di leggiadra semplicita’

nel richiamo alla felicita’.

Il rombo allontana il senso

d’uno sguardo che scruta ma e’ cieco

specie quando riuscire ad ascoltarsi

diventa uguale ricerca nell’infinito

mentre accettare il dolore

riesce ad accrescere solo l’anima

che riequilibria il mal tolto

destreggiandosi nella conoscenza

che ogni mancanza e’ preparazione

a tutto il cio’ che si muove

dentro e fuori quel chiuso delle anime

che sono solo mine vaganti

quando non si conosce il proprio perche’…

 

  (336)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag