Uguale profonda bellezza…

Questa grandezza ch’ascolto

m’eleva ad esser migliore

quasi a voler gareggiare

con la magnificenza innanzi

che riempie solo anima

di…destate emozioni

cosi’ belle che spontaneamente

sono…uguale profonda bellezza

nel piccolo e grande d’influsso

ch’accomuna ogni piu’ piccolo di noi

a quel grande che diventa principe.

E’ il sentirsi reale

mentre lo sguardo che modula

le parti nascoste del cervello

in quel quasi assurdo d’inattivita’

che regala gia’ cosi’…tanto

nel pensare a come potremmo essere

allorquando funzionasse tutta la densita’

di qualita’ e quantita’ di sinapsi

sorgenti da proprio il dentro

di quel cervello operativo in potenza

per farci magari piu’ di quel ch’appare

oggi…nelle inattive possibilita’

che sono li’ a staticizzare soltanto

quell’infinito che possediamo

per accostarci ad un’altra realta’.

Forse chissa’…non siamo ancora pronti

per esser investiti da tanto di noi

che ne vanifica l’utilita’

perche’ siamo ancora immaturi…

 

  (573)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag