Quanti non udenti…

Sfiorati dalla morte

ogni volta che umanamente

la paura c’innalza

ad esser quel se stessi

nella profondita’ della vita

cosi’ maestra sempre

nel suo insegnare Amore.

Quanti sordi all’appello

sono quei richiami non accettati

di quell’amore che e’ dentro

non riuscendo ad esplodere

con tutto il suo pigiato a forza

di un’ingratitudine perenne

quasi cercata come giustificazione

al blocco interiore che sedimenta

solo tanto e troppo dolore.

E’ quel dolore di vivere

che sembra tanto ergersi

nella quotidianita’ cosi’ affrontata

senza mai lo squillo della vita

che…attutito nel dolore

non viene recepito ne’ ascoltato.

E’ quel dolore dentro

che crea la morte prima che sia tale

quasi un punirsi continuo

per le ferite avute e poi restituite

con la spada del silenzio

che affonda la sua lama ferocemente

isolando ancor piu’ quella disperazione

che diventa unica risposta alla vita…

  (333)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag