Quanto è grande…

Un uccellino mi chiama

mi giro…lo cerco

…lì …tra l’erba movente

agitata dal fruscio

della soave erba che parla

incontrata dal vento

che sembra…nello sfiorarla

voler dialogare d’immenso

mentre l’uccellino

…ancora mi chiama

nel gioco con me

si nasconde ben bene

impaurito dell’umano

che…tante volte è inumano

e vorrei si facesse vedere

in maniera che io possa

…ammirarlo

oltre il canto

nello sguardo che

…ci potremmo scambiare

un umano e…un uccellino.

E’ un canterino

e…nella sua piccolezza vibra

nella dolcezza d’un canto

a cui…mancano parole

Di qui…io non mi muovo

aspetto di poterlo vedere

come un desiderio elevato

porto con tanta passione.

E’ arrivato dondolante di peso

…fremente di gioia

a farmi capire quanto è grande

…il piccolo.

  (784)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag