E’ un riconoscersi…

L’amicizia a volte nasce

da conflitti e guerre

che ognuno porta dentro

scegliendo le persone come misura

dello specchio che riflette quella totalita’

dalla dose di fastidio provata

perche’ l’altro rappresenta te

nei pregi o nei difetti

ma…incontrarsi ha un perche’.

Ogni incontro non e’ per caso

perche’ dietro tutto c’e’ un significato

forse l’uguale dei due che si confronta

forse il limite che rappresenta sfida

quando le idee s’incontrano

per una profondita’ altra.

Aurelio guerriero senza spada

incide una sorta di giustizia

d’antichi valori imparati

dalla dura guerra per sopravvivere.

Biagio ugual guerriero

ama la natura cosi’ bilancia

della perdita negli uomini

di santita’ che invece si possiede.

E’ una fratellanza d’obiettivi

quella di voler creare qualche cosa

immagine diversa d’un umanita’ persa

quando si rincorre la vita senza perche’

quando essere uniti pare invece insegnamento

in quel mai per caso degli incontri

che rendono fratelli due  amici

che sono uno…d’ideali

che sono uno…di forze

che sono uno…di amore.

 

  (246)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag