Ma dov’e'?

La considerazione palesata

della natura umana

cosi’ emarginata dai limiti

giudicanti e precostituiti

dal dovere d’essere infelici

…proprio costruzione di realta’

che mai considera le anime

prima dei corpi e delle teste

e…viene sbandierata con parole

cosi’ corrispondenti a bugia

cosi’…calpestata dalla mancanza

di quegli obiettivi sacri alla crescita

nel compiere gesti fattibili

a che si debba tenere conto

di un’altro tipo di misurazione

che tiene conto dei compiti singoli

capaci di rapporto verso il piu’

…quel piu’ che ubica se stessi

nella giusta prospettiva mentre si sceglie

con il cuore tra le mani.

Ma dov’e’ questo cuore

cosi’ barattato…cosi’ svenduto?

Ma dov’e’ il senso dell’amore

cosi’ svaporizzato…cosi’ negato?

Ma dov’e’ questa vita

cosi’ mancata…cosi’ opaca?

Ma dov’e’ la persona

cosi’ mascherata…cosi’ bugia?

Ma dov’e’ l’unione d’arrivo

cosi’ mistificata…cosi’ imprigionata?

 

  (454)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag