Che rende…

L’astrattivita’ pesata

da uno sguardo palesato e palese

…che rende movimento…il fermo

…che rende arcobaleni…gli infiniti

come click di fantasia

che fruscia come “scatto in”

nella superficie che…afferrante

…di scorci interiori

atti a quelle attitudini naturali

che assestano le creativita’

nell’immediato d’un colto

attraverso aperture verso te stesso

attraverso i “fermo-immagine”

che cercano di chetamente affermarsi

attraversando la solidita’

…quella mai effimera

…quella mai incolore

perche’ lo strizzo del prospettarsi

sente l’influente meccanicita’

che le azioni perdono alternanza

nel non essere coraggioso prelievo

d’emozioni che decantano

l’appartenenza ad altro di te stesso

e…l’anima che apre volo dentro

quasi a gustare la sua stessa ebbrezza

mentre libera…e’ liberta’

mentre goderla…e’ umilta’

mentre ringrazi l’oggettivita’

d’esser soggetto a tale felicita’…

 

  (628)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag