Il mattino…

L’incalzare del canto mattutino

mi fa destare subitamente

con la volonta’ di non perderne

…nemmeno per un attimo

la bellezza dell’ascolto

perfezione d’un momento mio

che condivido dentro l’animo.

E’ una melodia di suono

impossibile da perdere

e dormire ancora resta delitto

perche’ significherebbe perderne senso

nel risveglio d’armonia

cosi’ vicina all’eccellenza.

Pare che la gioia

debba bussarti dentro

con la naturalezza pura

d’una connessione riempitiva

in ogni piu’ nascosta parte mia

che non e’ piu’ schiva di dettati

che non necessita di forvianze

anzi m’accomuna all’infinito

cosi’ libero di trasformarmi ancora

per cio’ che sono davvero di me stessa

senza restrinzioni di realta’

cosi’ che essa si crea di magnificenza

per cio’ che di me  da esprimere al meglio

in parole mai vicine al senso vero

che paiono voler da me soddisfazione

nell’espressivita’ cosi’ poco vicina

all’immenso di me stessa…

 

  (604)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag