Un viaggio…

Effimero diventa il viaggio

quando non viene elevato

a potenza di divenire

un “bel viaggio” uguale a vita

nell’esser protagonisti

non viaggiatori distratti

che non sanno prendere

…neanche un treno

…neanche distinguere un vagone

quello che e’ tuo perche’ desiderio

d’un avere preso “a volo”

nonostante tanto non riconoscerlo

quel vagone dove essere felicita’

perche’ la meriti…perche’ la vuoi

perche’ e’ tua…perche’ t’appartiene

ed e’ la tua scelta d’obbiettivi

quella tale corrispondenza

che ti rende gusto d’un percorso.

Corrono sempre i treni

ma si fermano pure nelle stazioni

quelle del volere e…desiderio

che conducono alla tua meta

d’anima e pensiero uniti

dalla scelta giusta per te stesso

che ti faccia pago della fiducia

d’aver corso tanto e tanto

per trovare il posto tuo

quello che corrisponde esattamente

a cio’ che vuoi per te con te

a cio’ che e’ li’ che aspetta d’esser vissuto…

 

  (811)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag