Nell’eco…

Suona il campanile

nell’eco delle ore

che passano su noi

e poi segnano quella bugia

perpetua nel suo simboleggio

d’un tempo che produce

il segno dentro gesti.

E’ il ritmo del tempo

che governa persino i bisogni

quasi che l’abitudine a vivere

fosse verita’ mai nella scoperta

d’ogni momento che c’innalza

ad esser per lo meno vivi

ai nostri veri editti d’anima

che significano amore e rispetto.

Amore…e’ per noi stessi

nell’afferrar quell’incondizionato

rispetto…e’ per noi stessi

nel dare priorita’ all’anima.

Immenso…cosi’ grande

sembri volermi parlare

di misure mai ovvieta’

per cio’ che posso e sono in grado

d’ascoltar di me stessa

nell’esigere per me quei doni

che sono parte di me intrinseca

dove posso dirmi paga

mentre il silenzio del momento

resta amplifico che afferro

nel pur si muove d’ora…

  (638)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag