La barchetta…

Una barchetta bianca

si  confonde nei flutti

in quell’ondeggio feroce

che sembra mangiar sostanza

ammesso che cio’ che si vede

e’ davvero una realta’

nel dubbio di visuali diverse

nel parallelo d’altro modo

di guardare il circostante

nella solaggine assoluta

che circonda ognuno

per quelle identita’ falsate

in realta’…falsate

dove impari a guardare

quelle cose del mondo

nel sempre e’ cosi’

per…quel ch’appaiono

mai invece per quel che sono.

E’ quasi ingoiata ora

quella barchetta altenelante

perche’ le onde abbondanti

l’hanno riempita d’acqua

e…a stento sorregge se stessa

nella visibile realta’ d’ora

quando sparira’ io credo

e…potrei dubitar persino

d’averla vista traballare

nel mezzo dell’infinito oggettivo

che’ allarga solo la prospettiva

di sguardo afferrante altro…

 

  (795)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag