Che…si poggia…

Il celeste del mare

cosi’ accomodato nella bellezza

di quest’immenso circondoso

quasi fosse cio’…ogni volta

…un regalo del creato

nella meraviglia cosi’ ampia

di sentirsi eletti di paradisiaco

cosi’ che la vita assume

sembianze del ritrovare

l’anima cosi’…purezza

nell’incommensurabile d’attimo.

Cio’ che si poggia dentro

e’ il mistero reso parola

mentre vivificati sono sentimenti

di quella bellezza fine assai

che l’incanto e’ trasportato

alla misura d’un palpabile

cosi’ che la gioia guardata

accompagna i passi miei

nell’inverosimile ascolto d’essa

che mi plasma e placa

d’influssi solo benefici

per l’osante grandezza ulteriore

che la bellezza si deposita

persino sulla pelle tutta

cosi’ che beneficiar d’altro

e’ il dono dell’immenso stretto

nel dirmi la mia fortuna

d’esser qui ad esser io benedetta

nel dire grazie e grazie ancora…

 

 

 

  (1100)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag