Fuggente…

La fascia di luce solare

rende quella parte del mare

piena di petruzze d’argento

…riflettono di sè la luce

come uno specchio magia.

Il fragore di lato

dove il sole non batte

realizza il grigiore d’inverno

nella cupa essenza

d’un grigio insidioso.

Frangono le onde

…come un boato

investendo la battigia

solcata da orme

…orme di piedi umani

…orme di gabbiani

entrambi affamati

di pace obliosa e di cibo.

Sì il frastuono del mare

…chiudendo le ciglia

rimbomba nel ritmo

con l’odore che investe

nella brezza del vento

portando l’oblio chimera

spazzando via…dall’uomo

i pensieri insidiosi

riportandolo in pace

nell’acqua materna

dov’era un puntino

che è diventato fuggente… (499)

One thought on “Fuggente…

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag