Io, napoletana…


Sentire nel sangue

il ritmo di…quella musica

come riaprendo cassetti

…d’un antico sapore.

E’ il sangue ribollente

che mette ali alla fantasia

vicoli stretti…odori di passi

mandorli in fiore…vento di te

caramelle sbucciate…gusto d’infanzia

chiusura di ciglia…primo bacio d’amore.

Gente che vive…è la parte di te

e…gli occhi son pieni di lacrime

per quella nostalgia che pulsa

e tu…viandante del mondo

ovunque sei apri il cuore.

Balli per strada e…canti

con la voce che va forte

accorgendoti assai

di quanto Napoli è in te.

Il paese più bello

quello abbruttito

quello che è miseria

ma…vibra la musica

toccando l’antichità dei vicoli

con i panni appesi colorati

con il dialetto che urla

mentre è gioia sentire.

Sono di Napoli e…l’anima s’apre

assaggiando la vibrazione

cercando negli occhi luccicosi

il sapore gustoso del canto

attraversando la vita lontano da te…

  (7682)

One thought on “Io, napoletana…

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag