Tutto tuo…

Ognuno conosce da se’

…il suo canto

…il suo punto d’unione

tra dimensioni d’elezione

che ci proteggono dall’ignomia

di trascorrer invano vita

quando in realta’ basta poco

…un attimo tutto tuo

che s’accomoda dentro vivo

nell’esser degno di vita

sol perche’ ti ha toccato

quell’invisibile dell’anima

che riesce ad esser in te

la certezza di quel che sei.

Eletti sconsacriamo tutto

per dover competere

con la gioia d’esser degni

di provare per lo meno

quando il “daimon” chiama

ad estendere dentro il piegato

cio’ che invece e’ nostro tutto

in quell’unione di sinergia

che l’attonito ascoltarsi

emana di segnali forti.

Ognuno conosce da se’

la chiamata d’anima

che mentre vibra dissonante

diventa musicalita’ di te

destinato a voler capire

quanto puoi essere nella scelta…

 

  (486)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag