La città…

La città con i suoi ritmi

è…distraente assai.

La fuga è nascosta bene

tra i bombardamenti

continui e mirati

si perde contatto d’anima

è come accendere la giornata

con la penombra interiore

dove sei un numero tra tanti

non una persona ma…un mezzo

a cui serve essere così poco

poichè si è proprio divisi.

E’ una divisione strana

perdere quel contatto con sè

in un tutto volato da ciò che

…anche se

volesse bussare prepotente

…non riesce ad emergere.

Si diventa impersonali

…come tutta una cosa

col caos…con la cosità

col rumore…col grigiore

con la solitudine che impera

come una trottola girato

e…premuto vorticosamente

nell’infinitamente vago

dell’urlo che nessuno ascolterà

impossibile udire

…si è diventati sordi

impossibile guardare

…si è diventati ciechi

e il giro…più forte…e forte

e tu … sì tu

…chi sarai alla fine

…non lo so. (949)

2 thoughts on “La città…

  1. Hello my friend! I want to say that this article is awesome, great written and come with approximately all important infos.
    I would like to look more posts like this .

  2. Heya i am for the first time here. I came across this board and I find It truly useful & it helped me out much.
    I hope to give something back and aid others like you helped me.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag